Approccio

Mentre l’Unione europea e i governi nazionali intervengono sulla questione della disoccupazione giovanile dopo che gli studenti sono diventati disoccupati o abbandonano l’istruzione formale, VIP@WORK assume una diversa prospettiva con un ruolo più preventivo e previdente, agendo prima che gli studenti diventino disoccupati o abbandonino l’istruzione formale.

Elementi di innovatività

L’innovatività di VIP@WORK si focalizza sugli stage piuttosto che sull’apprendistato, con la conoscenza dei progetti di supporto e il trasferimento degli aspetti più proficui verso l’ottimizzazione del tirocinio. L’impostazione del progetto vuole porre le organizzazioni di supporto alle imprese nel ruolo di intermediari chiave tra PMI e stagisti. Con le attività di VIP@WORK vogliamo migliorare la parte dell’equazione riguardante il supporto del business, piuttosto che migliorare ulteriormente gli sforzi delle scuole professionali che hanno già fatto molto per questa causa. Ma nonostante ciò, assicuriamo il coinvolgimento degli istituti professionali per garantire l’allineamento tra tutti i soggetti coinvolti. Mettendo in relazione partner da tutta l’UE, stiamo facendo in modo di utilizzare efficacemente la rete internazionale di organizzazioni di supporto alle imprese per aumentare il numero di stage internazionali.

Gruppi target e Obiettivi

Beneficiari

VIP@WORK mira a coinvolgere le organizzazioni di supporto alle imprese e altre organizzazioni intermedie per creare contatti con gli istituti di formazione professionale e altre parti interessate al fine di sviluppare nuove opportunità di tirocinio per gli studenti.

Obiettivi

Gli obiettivi principali di VIP@WORK sono:

  • costruire una rete di contatti (personali) con istituti di formazione professionale e altre parti interessate necessarie per sviluppare nuove opportunità di tirocinio, sia per gli studenti delle scuole professionali che per le PMI;
  • migliorare le proprie conoscenze relative al tirocinio in quanto business case;
  • ottenere informazioni su potenziali settori in cui possono essere sviluppati stage nella rispettiva regione;
  • essere in grado di integrare rapidamente queste nuove conoscenze, migliorare le competenze del personale in questo campo e coinvolgere i loro clienti delle PMI;
  • operare in modo ottimale tra il mondo degli affari e quello dell’istruzione.

Di conseguenza, le PMI saranno incoraggiate a prendere iniziative per assumere stagisti. Saranno facilitati nel:

  • completare una valutazione o autovalutazione per comprendere i benefici per la propria organizzazione;
  • comprendere i passi concreti necessari per offrire opportunità di stage in maniera regolare;
  • acquisire le competenze necessarie per gestire il processo di tirocinio.

Il presente progetto è finanziato con il sostegno della Commissione europea.
L’autore è il solo responsabile di questa pubblicazione (comunicazione) e la Commissione declina ogni responsabilità sull’uso che potrà essere fatto delle informazioni in essa contenute.